1° POESIA ATEMA "LA LUNA" di Otello Semiti

01.06.2014 18:55

 

LUNA
Serenata di infinite stelle,
tue figlie nate da un pittore
amante, che disegnando il cosmo
possedette il tuo amore eterno.
Luna,mia luna amante di chi
poeta scrive il tuo splendore,
di chi per mare va a ricercar
l'amore,di Penelope e mille
avventure per Itaca tornare.
Luna,mia luna padrona di
infiniti sospiri di amanti ignari
del tuo dolce soffrire.
Appari,scompari,mezza,poi
quarto,ti fai per creare atmosfera,
in notti diverse per ascoltar
licantropi cantare,un sofferto
pentagramma di amore e dolore.
Dracula ti fù amante,possedendo
il buio ,succhiandolo avidemente
per poter scomparire nella tua 
teatrale magia.
Luna ti canto,vedo il tuo incanto,
il tuo viso,stanco mi addormento,
sogno di esserti accanto nel
tuo firmamento.