Morire e poi vivere di Ignazia Maria Angileri

15.05.2014 21:31

Cerco un posto preciso,
Dove sereno e` il tuo viso.
Lasciare tutto per inciso,
Far sparire l'amarezza,
E sentir una dolce brezza.
Respirare la tua dolcezza,
Dove le nubi non esistono,
E gli orizzonti non finiscono.
Il posto dove svelare il mistero,
E vivere sempre in un impero.
Con dame ,principe e fate,
E far volar gioiose le giornate.
Come una grande sfera,
Poter sorridere ed essere fiera.
Dove il tempo che passa ,
Non lo misuri con le lancette di una cassa.
E poi fluttuare leggera ,
Sospirando immenso amore,
E sentirsi vera.
Sempre leale e strepitosa ,
Senza nessuna accusa.
Dove l`aria percepisce....senza inspirare,
E saltar senza cadere.
Dove non esiste pianto,
Ma solo voci di un bel canto.
Dove non bisogna accendere le luci,
Quando e` sera,
Dove sogni e chimere ,
Si confondono con il canto
Delle capinere.
Dove nel mare non ci sono sirene,
E dove i fiumi non sono in piena.
Dove le case non hanno i tetti,
E i muri non hanno le porte.
Dove per saziarti
non devi mangiare,
Dove vedi gli angeli volare.
Se tutto cio` non e` fantasia ,
Allora morire ....e` la cosa piu` bella che ci sia.