Il blog dell'antro

Dentro un mare d’amore di Salvatore Comis

03.09.2014 17:23

Lo scoglio emerso solitario aspetta. 
Ogni istante attende 
il bacio dell'onda che spumando 
al suo bordo levigato 
dal tempo immobile resta. 
Sotto di lui non c'è fine, 
una vita statica e silente
si accalca dentro 
un universo extracorporeo. 
Bassa alta, bassa alta. 
Bassa marea e altra marea, 
giorno dopo giorno,
luna dopo luna
il suo spirito imperturbabile 
continua a sperare 
per questo l'uomo ama il mare 
perché è indomabile e generoso 
ma lo scoglio ama il mare 
perché fa parte di esso.

 

La zampa di pezza di Emilia Simonetti

03.09.2014 17:15


A guardarli ...
sono la cosa più vicina
al soffio di dio,
dopo l'uomo .
La loro anima è pura
perchè risparmiata
alla crudeltà della ragione...
ubbidiente solo all'esigenza
e dell'istinto e del cuore...
scelgono di donare amore
in modo misterioso
ed incondizionato...essi
non esistono
n funzione dell'uomo ,
eppure ti si scagliano
nell'anima
e con essi un mondo !
Non discutono ma ascoltano...
solo gl'occhi parlano uguale
del dolore e dell'amore...
il loro silenzio soccorre
le nostre inutili parole ...
li troverai stanchi, feriti,
affamati ed abbandonati
ma non sarà
una zampetta azzoppata
a fermare il loro amore
assoluto come il cielo.
Anche fermi
saranno tempeste e lacrime
per chi
ha deciso di inginocchiarsi
davanti a chi è rimasto
restando ai tuoi piedi .

 

Osservo... di Francesca Coletti

22.06.2014 01:25

Lo spazio
infinito
del mare

seduta
su una
carrozzina

gli ho dato
un nome

Libera...

i gabbiani
si posano 
sulle 
mie gambe

inferme

la mia
energia
vitale

raggiunge
orrizzonti
luminosi
di dignita'
e amore

non sono
sola

libera
e' il 
mio corpo

insieme
faremo
lunghi
viaggi

esplorando
mondi
che solo
gli occhi
dell'anima
possono
vedere

PENSIERI PER UN BAMBINO MAI NATO di Giuliana Giunio

22.06.2014 01:00

Io
che ho annegato la tua vita, 
che ho soffocato i tuoi sogni, 
che ho cancellato le tue speranze
Nel tormento delle mie certezze
Nell'ansia delle mie paure
Nell'incomprensione del mio essere
Nel rimorso delle mie scelte
Un rimorso che non mi da' pace
Un rimpianto di cio' che non e' stato
Lacrime amare scendono sul mio viso
Un pensiero a te, 
imprigionato in un limbo evanescente
Senza colore, 
senza voce, 
senza amore
Quell'amore che avrei potuto darti
e che non ti ho dato

 

poesia di Mariarosaria Morra

17.06.2014 11:42

Ho vissuto....io,

che vivendo mi sono nutrita di ogni frutto prelibato.

Ho osservato campi fioriti e alberi in fiori

e percorrendo alzavo gli occhi al cielo esclamando a te..mio DIO

i doni ricevuti.le bellezze del creato sono più di ogni cosa.

restavo sbalordita a guardare mari infiniti immagginando un altro mondo.

io non sapevo,non pensavo che tra le alte montagne ci fossero vulcani bollenti..

fuoco acceso,anche quello sostiene..la vita.ogni cosa ,t'appartiene...

eccomi ,i giorni sono diventati pesanti.accoglimi presso di te,

li riavrò la mia gioventù,

e guardando il tuo viso..esclamerò una sola parola...

grazie per avermi dato..la vita....

Oggetti: 1 - 5 di 198
1 | 2 | 3 | 4 | 5 >>